Ritrovare Energia E Buon Umore, Senza Prodotti Farmaceutici: 6 Consigli

Ritrovare Energia E Buon Umore, Senza Prodotti Farmaceutici: 6 Consigli

Per fortuna, la natura offre rimedi efficaci contro la maggior parte dei problemi. Anche i disturbi legati all’umore e all’eccessiva stanchezza possono beneficiare di alcuni aiuti naturali: da un’ampia gamma di frutti ricchi di vitamine e antiossidanti alle erbe aromatiche, passando per le spezie e l’aromaterapia, sono tantissimi i rimedi grazie ai quali è possibile alleviare ansia e stress e ritrovare l’energia e il buonumore. Anche la tecnologia ha provato a renderci la vita più semplice e a restituire il proprio naturale sprint a chi ne ha bisogno. In che modo? Grazie alla creazione di alcuni dispositivi in grado di stimolare la circolazione sanguigna, rilassare la muscolatura e aumentare la produzione di endorfine. È il caso delle pedane vibranti, che uniscono i benefici delle vibrazioni a quelli degli esercizi per le gambe che è possibile effettuarvi. Nonostante molte persone siano convinte che soltanto assumendo farmaci ed integratori farmaceutici sia possibile intervenire su questi aspetti, la verità è un’altra. A dimostrarlo sono numerosi studi scientifici e le relative pubblicazioni. Ecco di seguito 6 consigli utili per rimediare allo stress e recuperare la miglior forma psicofisica possibile senza ricorrere ai farmaci.

1. Il peperoncino, la spezia che stimola la produzione di endorfine

il-peperoncino-la-spezia-che-stimola-la-produzione-di-endorfine

Il peperoncino consente all’organismo di produrre più endorfine; gli alimenti piccanti giovano alla psiche e velocizzano il metabolismo. Inoltre, i popoli che usano molto peperoncino in cucina raramente soffrono di ansia e depressione. Questa spezia, infatti, stimola il sistema nervoso e fa sì che il corpo rilasci più endorfine. Ma non finisce qui perché, come dimostrato da numerosi studi scientifici, migliora la circolazione, restituisce l’energia perduta, libera le vie respiratorie superiori, in virtù di un contenuto importante di vitamine A, C ed E, e infonde buonumore. Al centro dell’attenzione dei ricercatori messicani dell’Università di Colima c’è la capsaicina, sostanza responsabile del sapore piccante di questa spezia, capace di ridurre in maniera sensibile i sintomi della depressione nelle cavie da laboratorio.

2. Il guaranà ti restituirà lo sprint che ti serve

il-guarana-ti-restituira-lo-sprint-che-ti-serve

Se ti senti spossato e privo di energia prova il guaranà, ma senza esagerare. Ricavato dai semi della Paullinia Capuana, arbusto rampicante tipico del bacino settentrionale del Rio delle Amazzoni, è in grado di produrre un leggero stato di eccitazione, migliorare il focus, ridurre la percezione della fatica, aumentare la frequenza cardiaca, velocizzare il metabolismo. Tuttavia, è meglio non abusarne ed alternarlo con la caffeina, altro energizzante naturale non esente da possibili effetti collaterali. In virtù della sua azione stimolante, il guaranà rientra nella composizione di numerosi integratori alimentari non farmaceutici, ideati per trattare stanchezza, affaticamento e/o stress psicofisico. Inoltre, a questa sostanza vengono attribuite proprietà dimagranti, diuretiche e rilassanti della muscolatura liscia bronchiale. Insomma, stiamo parlando di una vera e propria pozione magica, capace di restituire energia e voglia di fare a chiunque ne senta il bisogno!

3. Tè Matcha per fare il pieno di energia

te-matcha-per-fare-il-pieno-di-energia

Il tè Matcha è una varietà pregiata di tè verde giapponese. Coltivato quasi esclusivamente nel Sol Levante, si presenta come una polvere profumata e fine, di un verde brillante e intenso. Le migliori tipologie di Tè Matcha provengono dalla regione di Uji, nei pressi di Kyoto, e dalle aree montuose delle prefetture di Shizuoka, Aichi e Kagoshima. Anche la preparazione della bevanda differisce dalle altre tipologie di tè verde esistenti, poiché non avviene per infusione, ma per sospensione. La polvere va sciolta in acqua calda e mescolata con l’ausilio di alcuni strumenti tradizionali. Per beneficiare appieno delle proprietà di questo tè è necessario scegliere quello di grado Cerimoniale, le cui foglie vengono raccolte molto presto e vengono macinate a pietra, in modo da preservarne tutte le proprietà più importanti. Il tè Matcha possiede notevoli proprietà antiossidanti (contiene fino a 137 volte più antiossidanti rispetto alle altre varietà di tè verde esistenti) e presenta livelli elevati di teanina e caffeina. Garantisce energia a lungo termine, riduce lo stress psicofisico e infonde una profonda sensazione di relax. La teanina produce gli effetti appena indicati poiché in grado di incrementare la produzione di GABA e i livelli di dopamina nel cervello, favorendo il buonumore.

4. La cannella, un elisir contro la stanchezza e il cattivo umore

la-cannella-un-elisir-contro-la-stanchezza-e-il-cattivo-umore

La cannella è una spezia che per molti versi può essere considerata un vero e proprio superfood. Puoi spolverarne un po’ sulla schiuma del cappuccino, aggiungerla ai dolci oppure acquistarla sotto forma di bastoncini da intingere nell’acqua bollente per farne un infuso. Indipendentemente dalla maniera che hai scelto per utilizzarla, la cannella ti permetterà di combattere l’ansia e ripristinare il tuo naturale buonumore, anche qualora tu stia attraversando un periodo abbastanza buio. E non finisce qui, perché la cannella è un potente antiossidante naturale, contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue e stimola la circolazione sanguigna. Inoltre, possiede spiccate proprietà antibatteriche (sfruttate fin dai tempi dell’Antico Egitto per imbalsamare i defunti ed evitare che diventassero ricettacolo di batteri e funghi), antisettiche, digestive e stimolanti. Puoi utilizzarla anche sotto forma di olio essenziale, in quanto le sue proprietà tonificanti alleviano affanno e stanchezza, accelerando il battito cardiaco e i ritmi vitali. Insomma, qualche goccia di olio essenziale di cannella può fare miracoli!

5. Acquista un diffusore di aromi!

acquista-un-diffusore-di-aromi

Il diffusore di aromi per ambienti è un accessorio richiestissimo ed estremamente efficace, in grado di allietare l’atmosfera di casa, di un negozio, di uno showroom, dell’ufficio e così via. I diffusori di essenze, che trovi recensiti qui, non si limitano a profumare gli ambiente, ma hanno la capacità di ricreare atmosfere piacevoli, avvolgenti e rilassanti, che giovano allo spirito e al corpo. E ciò accade per un motivo ben preciso: l’olfatto è il senso più antico e un tempo era anche quello più importante. Per l’uomo primitivo e per gli animali è un elemento essenziale per la sopravvivenza. L’olfatto è quindi legato alla memoria e alle percezioni primordiali. I profumi sono in grado di catapultarci nel passato, di farci rivivere determinate esperienze, di far riaffiorare sensazioni e stati d’animo che sembravano sopiti e dimenticati. Bastano poche gocce di un qualsiasi olio essenziale per rispolverare o meno determinate sensazioni. Per rilassare mente e corpo dopo una giornata stressante è possibile annusare l’aroma dell’anice stellato, della già citata cannella o dei chiodi di garofano. Si tratta di essenze capaci di richiamare i ricordi d’infanzia, i giorni di festa, risollevando e riequilibrando l’umore. Anche il rosmarino, la lavanda, la menta e il gelsomino agiscono positivamente sul sistema nervoso centrale, infondendo positività e tranquillità. Molto consigliati gli oli essenziali a base di rosa, i quali possiedono spiccate proprietà calmanti, l’essenza di ylang ylang, in grado di alleviare la tensione, il cedro, il bergamotto e il limone, perfetti per rilassare e ritemprare corpo e spirito. Per scegliere bene è fondamentale lasciarsi guidare dai propri gusti e dalle proprie sensazioni.

6. Prova la pedana vibrante, un metodo infallibile per rilassare corpo e mente

prova-la-pedana-vibrante-un-metodo-infallibile-per-rilassare-corpo-e-mente

Secondo Mybeautik, la pedana vibrante induce un movimento sussultorio, che viene trasmesso al corpo tramite conduzione. Le vibrazioni hanno un effetto stimolante sulla muscolatura, che per mantenere la stabilità del corpo è costretta a contrarsi continuamente nell’arco di pochi secondi. Grazie a questo principio, la pedana vibrante riesce a garantire numerosi effetti positivi, tra cui una significativa riduzione del cortisolo (il cosiddetto ormone dello stress), un aumento del tono muscolare, un miglioramento della circolazione sanguigna, una riduzione della cellulite. Inoltre, il massaggio muscolare è capace di sciogliere i muscoli, offrendo una intensa sensazione di relax. Quanto detto può fare in modo che la produzione di serotonina aumenti, contribuendo a migliorare l’umore e a restituire l’energia necessaria per affrontare la quotidianità. Secondo quanto riferito dalla maggior parte degli utenti che usano questo strumento, i risultati più incoraggianti sono quelli riferiti alla sensazione di leggerezza a livello degli arti inferiori, oltre che a una sensibile riduzione, soprattutto nelle donne, del gonfiore localizzato a livello delle caviglia e dei polpacci. Ciò potrebbe dipendere dal miglioramento del sistema circolatorio e linfatico.

Conclusioni

L’ansia e i ritmi della vita moderna possono intaccare in maniera sensibile l’umore, le cui fluttuazioni tendono a generare determinati sintomi fisici, comportamentali e psicologici, a loro volta capaci di debilitare la persona, agire negativamente sulla tenuta nervosa e sulle riserve d’energia e minare la capacità di adattamento. Il tono dell’umore di ognuno è legato a determinate caratteristiche fisiche, psicologiche e chimiche, capaci di regolare l’aspetto emotivo della nostra attività mentale. Chiaramente, il tono dell’umore è legato anche alla maggiore o minore produzione di endorfine, sostanze dotate di proprietà stimolanti ed analgesiche, simili a quelle degli oppiacei e della morfina, ma con effetti più specifici e, soprattutto, innocui per la salute. Quando un impulso nervoso raggiunge la corteccia cerebrale, l’organismo rilascia endorfine: generalmente ciò avviene in concomitanza con attività fisiche piacevoli (allenamento con i pesi, corsa blanda e altri sport), emozioni intense e stati meditativi profondi. Tuttavia, esistono sostanze e tecniche utili a massimizzare la produzione di endorfine. Tra queste figurano gli odori piacevoli, magari emessi da un diffusore di aromi per ambienti, la pedana vibrante, in grado di rilassare mente e muscoli, e alcune erbe e spezie ricche di vitamine e antiossidanti, in grado di restituire energia e migliorare determinate funzionalità dell’organismo. I principali effetti del rilascio di endorfine somigliano parecchio a uno stato di euforia e benessere, più o meno intensi a seconda delle quantità di ormoni rilasciati. Insomma, se il tuo obiettivo è quello di recuperare energia e buonumore ma non hai intenzione di assumere farmaci o altri prodotti farmaceutici, dai una chance alle sostanze, alle essenze e alle attività descritte poc’anzi!

Lascia un commento